Salvatore Siviero e la sua…partita di pallone

Di partite di pallone ne abbiamo viste tante. Qualcuno direbbe troppe…Quelle domeniche allo stadio a tifare per la nostra squadra del cuore, non si possono contare ma si ricordano sempre molto volentieri. “Una partita di pallone”, però, l’abbiamo giocata tutti o quasi, probabilmente nel campetto più vicino casa, tra gli amici di sempre. Emozioni comunque uniche, coi panni sporchi da consegnare al ritorno alla mamma o alla moglie. Salvatore Siviero nel suo libro ha parlato di questo e anche di altro, senza però catalogare i protagonisti o metterne uno solo in evidenza. Che ti chiami Lavezzi o Lello Carrese, quindi, non conta e non c’è differenza, ma lasciateci giocare. Tutti aspettiamo con ansia e per sognare: “Una partita di pallone”…

Dopo “Osare sognare”, “L’anello della Sirena” e le “Chiavi del cuore”, tutti aspettavamo che tu parlassi di calcio nei tuoi libri: ecco “Una partita di pallone”…
“Una partita di pallone è, o perlomeno, vuole essere la semplicità del gioco del calcio vissuto attraverso una partita come tanti tra amici”.
I protagonisti?
“Innanzitutto, il pallone inteso come la passione che ci prende fin da bambini e non ci lascia mai, poi una serie di personaggi che non vi aspettereste mai di vedere alla ribalta”.
Parli di qualcosa di particolare? Cosa mai può caratterizzare questo libro?
“I ragazzi come me e te che vivono un’intera settimana aspettando di scendere in campo. Per loro il campetto di Iommella vale San Siro e non esagero se cito anche il Maracanà”.
Ok dai, ma la curiosità cresce inevitabilmente. Spiegaci qualche dettaglio.
“Ti rispondo con dei nomi in ordine sparso. Loro mi hanno confidato ciò che provano per il gioco del pallone, eccoli: Fabio Quagliarella, Gennaro Iezzo, Gaspare De Maio, Pasquale Foggia, Salvatore Volpe, Gigi Buffon e tanti altri che sarete voi a scoprire…”.
Insomma personaggi conosciutissimi e nomi comuni…c’è spazio per tutti.
“Ovviamente sì, perché i campioni affermati così come i miei amici citati, da piccoli avevano tutti lo stesso sogno …”.
Eccoci alla partita di pallone, ora capisco il paragone iniziale…ma tu ci sei in campo?
“Certo, tutti i venerdì alle 21…”.
Un messaggio diretto anche alle donne, un invito anche a loro ad avvicinarsi al tuo libro…
“Beh, mi piacerebbe che le donne che spesso trascuriamo per andare allo stadio, una volta facessero un gesto distensivo e regalassero ai loro amati Una partita di pallone, magari leggendolo insieme”.
Novanta pagine da leggere tutto di un fiato, in bocca a lupo e alla prossima avventura.
“ …Forza Sorrento!!!”.

Roberto Fiorentino

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...