Comunicando: I tempi per il marketing B2B

Il Marketing Industriale (Marketing Business to Business, o Marketing B2B) ha per oggetto gli scambi di beni e servizi che intervengono tra organizzazioni.

Gli acquirenti, pertanto, possono essere imprese, società non-profit, enti pubblici che utilizzano i beni e servizi acquistati per produrre altri beni e servizi da trasferire a terzi.
Nel marketing dei beni di consumo (Marketing Business to Consumer, o Marketing B2C), invece, l’acquirente è il consumatore finale e il beneficio percepito dal cliente deriva direttamente dal consumo del prodotto.

Conoscere i propri clienti è la regola principale. Un esempio importante può essere proporre la propria azienda nelle settimane precedenti l’assemblea annuale dei soci. Decisamente un’idea migliore che farlo in quelle successive.

Allo stesso modo, offrire i propri prodotti o servizi quando l’azienda-cliente pianifica può aprire un nuovo canale di opportunità.

Per questi motivi, un mese non vale un altro: i periodi da tralasciare sono dicembre, maggio e giugno, agosto e in generale tutta l’estate.

Al contrario, i mesi più propizi possono essere settembre e ottobre, febbraio e marzo. Anche gennaio, tuttavia, può essere il momento delle novità: non esiste una regola assoluta valida sempre. Ogni azienda è diversa e pianifica in maniera differente, a seconda della sua composizione e ragione sociale, del paese in cui è stanziata e dei mercati su cui opera.

Salvatore Siviero

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...