1° Puntata de “Una partita di pallone”

la_partita_di_pallone_locaNinottoGiochiamo a pallone? Chissà quante volte ci siamo sentiti rivolgere questa domanda. Una frase che non ha età; figlia di uno sport che si fa gioco da quando papà ci regala una palla, magari della Champions League, magari anche no, perché in fondo una palla vale l’altra. Da quel momento, che diventa lontanissimo nella memoria dei sessantenni di oggi, che non ne vogliono sapere di abbandonare le scarpette al chiodo, il gioco può durare anche tutta una vita. In altre parole, una passione che da infantile diviene senza età e che non ci lascia perché radicata.

Si potrebbe definire “cultura”. Si, proprio la cultura di un gioco che si fa sport. Una passione che accomuna, rilassa e genera una  tensione specialissima che fa dimenticare persino i problemi di tutti i giorni. È così che l’invito a giocare a pallone diventa una partita, e lì in mezzo al campo l’età importa davvero poco.
Questo libro è una partita che giochiamo a modo nostro, mischiando le sensazioni che abbiamo scovato nella grande passione per il calcio. La partita di pallone che vogliamo condividere è una specie di giocattolo fatto per tanti amici con la voglia di calcio.

Per qualcuno, che lo fa di professione, è la storia di tutti i giorni, ma lo è anche per la gente comune che la vive tra il campetto dietro casa ed il cortile dell’amico di turno. Per altri invece comincia, ancora più semplicemente, a casa dopo una lunga giornata in ufficio. Per loro, che da bambini sognavano un gol a San Siro, la vita ha riservato tutt’altro. Altro che pallone, tocca lavorare! Ma quando arriva il giorno della partita, beh a quel punto non si fa che pensare a lei. È una sola volta a settimana, ma a casa non lo vogliono capire.

Vabbè, sempre la solita storia. Però quando finisce l’interminabile giornata tra mille scartoffie e telefonate di lavoro, si corre finalmente a casa, ma si trova la solita serie di battute, chi dalla mamma, chi dalla moglie:
<Il borsone dei panni è appena lavato e già lo vai a sporcare di nuovo?>
Si incassa col massimo della pazienza. Si, perché prima o poi arriva l’ora, e via verso il campetto!

È solo un campo polveroso, ma per un paio d’ore diventa uguale allo stadio che abbiamo sempre sognato. Sono momenti di passione e svago come solo il gioco sa dare. Che si giochi per prendere in giro gli amici, o per i tre punti di un campionato regolare cambia poco. La sensazione è sempre bellissima.

C’è il calcetto dei “rossi contro i blu”, con le squadre che non cambiano mai (e qui il campionato per lo “scudetto” dura un anno intero),  la trasferta di un campionato provinciale, con un pubblico di una decina di ragazzini che insultano un po’ per gioco e un po’ per passare il tempo, o nella più esaltante delle situazioni, un match di “serie A”, al San Paolo:  la “partita di pallone” sta per diventare qualcosa alla quale non vogliamo rinunciare.
E noi non ci rinunciamo mai!

juventus-napoliSiamo tra quelli che litigheranno sempre per il borsone dei panni sporchi a casa, e aspetteranno con ansia l’sms di convocazione per la partita settimanale. Nei bar, nei pub o in uno stadio in giro per il mondo ci saremo sempre, e tutto per la nostra amata partita di pallone.

Questo libro è un po’ lo scrigno dei ricordi di tutti quelli come noi, che sanno che vuol dire vivere Milan- Liverpool a Istanbul, Napoli – Juve al San Paolo e Francia – Italia a Parigi, così come prendere (o fare) gol all’ultimo minuto della partita settimanale con gli amici.
In altre parole, emozioni forti senza età. Ma niente paura. Per noi è … una partita di pallone! (Fine 1° Puntata)

Una partita di pallone è ad un prezzo specialissimo per i lettori di http://www.komunicando.org. Per averlo basta scrivere a salvatore_siviero@hotmail.com.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...