E perchè non crederci?

Risparmio, primo ok Senato a tetto 30% voti fondazioniVi è mai capitato di sognare ad occhi aperti? Beh, di sicuro in quei momenti non mettete freni alla vostra fantasia. In quei momenti avete la sensazione di vivere esperienze fantastiche e non vi curate di niente altro. Non c’è un modo specifico che vi porta a sognare, e nemmeno sapete quando vi succederà. Però quando poi siete soli e contenti con le vostre fantasie, di sicuro non correte il rischio di ritrovarvi a guardare il soffitto della vostra camera, con le coperte buttate ovunque.

Non state dormendo, non esiste il pericolo che quel sogno non si riproponga mai più. E allora è tempo di rimettervi a pensare a quello che avete nel cuore ancora più che nella testa. Tutti abbiamo qualcosa al cui pensiero stiamo bene, rilassati, sereni.

Sin da bambini ci sentiamo dire che nella vita non c’è cosa più bella che inseguire un sogno; ci dicono tutti che l’importante è lottare, e non arrendersi mai, nemmeno quando la nostra fantasia sembra spingerci al di là delle nostre possibilità. Ecco, questo è il punto che vorrei condividere con voi, gente della mia terra.

Ma mi piacerebbe che si unissero a noi anche tutti quelli che pensano che le cose si possono cambiare in meglio.

Ho accettato la candidatura al Senato con Cantiere Popolare perchè mi danno la possibilità di ritagliarmi lo spazio per dire la mia. Il sistema elettorale a partiti così piccoli da pochissime possibilità. E di certo il non essere un nome noto della politica diminuisce queste possibilità. Ma quello che conta è averne almeno una di possibilità, e giocarsela in nome della voglia di fare.

A Vico Equense, Meta, Piano, Sant’Agnello, Sorrento, Massa Lubrense, Capri, siamo fatti tutti con la voglia di fare grandi cose. Ci piace pensare che tutto può cambiare; ci piace pensare di essere capaci di dare il nostro contributo. Ma ci piace anche essere concreti, ed io spero di esserlo ora più che mai.

Mi hanno offerto un posto in lista, con quelle che in politica si chiamano candidature di servizio. La traduzione che faccio io è: “vediamo che sai fare, magari ci stupusci. Ma per ora non parliamo di nient’altro!”

E allora cari amici sognatori, vi dico che mi sta bene così. Se fossimo in un GP di Formula 1, direi che partiamo dalla 7/8 fila a Monte Carlo, dove sorpassare è veramente difficile. Il nostro motore però loro non lo conoscono. Loro non sanno che in Penisola Sorrentina la gente è come me, ed io sono come loro. Vogliamo poter parlare della nostra terra a tutti, e vogliamo potercela gestire come si deve!

Non voglio parlare di Bersani, Ingroia, Berlusconi e di quelli che governano l’Italia, perchè vorrei prima di tutto parlare di noi. Sono di Sant’Agnello e della Penisola Sorrentina. Vi chiedo il voto per poter parlare di noi a chi conta in Italia. Vengo dal basso, dalla normalità di una famiglia di gente di mare. E a guardare il mio mare alla Marinella ho imparato a non avere paura di fare grandi sogni. Partire dalla 7/8 fila non mi spaventa…

Salvatore Siviero Candidato al Senato con Cantiere Popolare

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...