Non chiamateli voti di protesta

Risparmio, primo ok Senato a tetto 30% voti fondazioniMille e tre voti (1003) del M5S a Sant’Agnello alla Camera, meritano attentissima riflessione. Troppo facile e superficiale chiamarli “voti di protesta”. La verità è che i concetti espressi dai grillini sono chiari e incredibili solo qualche anno fa. Se mantengono quello che hanno promesso, per l’Italia potrebbe esserci la tanto attesa svolta storica.

Ma torniamo a casa nostra a Sant’Agnello. I voti storici veri sono quelli relativi all’area di centro destra, quantificati in circa 2.000 (senza dubbio in calo…), e considerando che negli anni, comunisti, socialisti ed altri sono via via spariti dalle nostre urne, forse i veri voti di protesta sono quelli del PD, che pure arrivano quasi a 1000.

Sarà anche vero che le politiche da queste parti non sono per niente paragonabili alle amministrative, ma forse gli equilibri si stanno spostando…

Salvatore Siviero

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...