Fermatevi! Il piccolo Alejandro ferma la lite tra invasore e arbitro

bimbo1_941-705_resizeIl calcio è anche un gioco, ma a volte noi adulti lo dimentichiamo. Succede che perdiamo la testa e un bimbo di 5 anni ci deve ricordare che chi gioca vuole divertirsi. Discutere e arrabbiarsi non serve, e loro, i bambini non vogliono vedere cose simili sul loro campo, mentre giocano.

E allora lui, Alejandro, secondo di tre fratellini, si deve frapporre fra l’arbitro e un signore che è sceso dagli spalti per avvicinarsi minaccioso all’arbitro. I due cominciano a discutere animatamente.

Si gioca una partita di bambini allo stadio municipale Lopez Socas di Las Palmas. Come riporta il collega spagnolo Mario Garcia de la Santa, il match fa parte di un campionato nel quale non si bada a classifiche di nessun genere.

Si gioca per il piacere di farlo, e perchè aiuta a crescere tutti insieme con lo sport. La foto è spettacolare e dice tutto. Il piccolo Alejandro grida più volte  “paren, paren, paren”, fermatevi! Arriva una signora che appartiene alla squadra del bimbo, la Union Viera B, e guarda Alejandro.

Lui è ancora in mezzo ai due contendenti, come si vede nella foto, e subito raggiunge lo sguardo della donna: “Che non si picchino, che non si picchino!”

Dagli spalti esplode l’applauso della folla, e forse, anzi senza il forse, anche la vergogna dell’adulto (?) invasore…

Salvatore Siviero (Fonte http://mariodelasanta.blogspot.com.es/2013/05/la-historia-de-alejandro.html )

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...